thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 22 settembre 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Renato Dall'Ara, Bologna
  • Arbitro: S. Peruzzo
  • • Spettatori: 21658
1
FIN
2

Bologna-Torino 1-2: D'Ambrosio e Cerci sfatano il tabù Dall'Ara. Natali shock: prima il goal poi, nell'intervallo, il rosso

Espulso Natali durante l'intervallo, a causa delle veementi proteste del difensore nei confronti del direttore di gara per il rigore concesso nel finale di tempo al Torino.

Il Torino ha espugnato il Dall'Ara di Bologna, vincendo per 2-1 grazie ai goal di D'Ambrosio in apertura di primo tempo e e di Cerci su rigore poco prima dell'intervallo. Nel mezzo il momentaneo pareggio firmato da Natali. Un successo sul campo bolognese che per i granata non arrivava da 33 anni, risaleva infatti al maggio 1980 l'ultima vittoria torinista.

FORMAZIONI - Il tecnico rossoblù Pioli conferma il 4-3-1-2 con in attacco Moscardelli al fianco di Bianchi, con Diamanti a supporto nel suo consueto ruolo di trequartista. A centrocampo Pazienza, Kone e Della Rocca, mentre il quartetto difensivo davanti a Curci è formato da Garics, Antonsson, Natali e Cech.

Il Torino si presenta con un attacco rimaneggiato, visto che Immobile rimane out per dei problemi fisici ed è Meggiorini a giostrare al fianco di Cerci, che ha recuperato dall'affaticamento muscolare. Per il resto confermata la squadra che ha pareggiato la scorsa settimana contro il Milan, con Darmian e D'Ambrosio sugli esterni, Brighi, Vives ed El Kaddouri nella zona nevralgica del campo. Glik, Bovo e Moretti sono invece i difensori davanti a Padelli.

PRIMO TEMPO - Pronti-via e il Torino trova subito il goal. E' Darmian ad involarsi palla al piede sull'out destro, cross in area e Curci smanaccia malamente, con la palla che finisce a D'Ambrosio sul secondo palo, con l'esterno granata che insacca di testa a porta vuota. Il Bologna prova a riportarsi subito in parità ma il Torino è pericoloso in contropiede, con i due esterni D'Ambrosio e Darmian molto attivi.

Gli sforzi dei rossoblù vengono premiati al 29', quando Natali colpisce forte di testa da distanza ravvicinata su cross dalla sinistra di Diamanti. Padelli respinge d'istinto, ma la palla finisce ancora sui piedi del difensore rossoblù che insacca. Nel finale di tempo, però, il Bologna combina la frittata.

Cerci batte un calcio di punizione dalla lunga distanza e la sua conclusione si stampa sulla traversa, sulla palla vagante cerca di arrivare di testa El Kaddouri che viene però spinto da Della Rocca e per l'arbitro Peruzzo è calcio di rigore. Dal dischetto è Cerci a riportare in vantaggio i granata, con Curci che ha anche toccato il pallone ma senza riuscire ad evitare la rete.

Nel tunnel degli spogliatoi, poi, mentre le due squadre rientravano per l'intervallo, Natali ha veementemente protestato col direttore di gara per il calcio di rigore concesso e Peruzzo lo ha espulso.

SECONDO TEMPO - Il Bologna torna in campo in inferiorità numerica, ma prova comunque, col cuore e la determinazione, a cercare il goal del pareggio. La partita è però molto nervosa e sono tanti i calciatori delle due squadre a finire sul taccuino dell'arbitro. Il Torino di contro ha a disposizione tanti contropiede che sfrutta però male lasciando il Bologna sempre in partita. Al 66' El Kaddouri ha la palla buona per il terzo goal granata ma Curci è bravo a respingere coi piedi.

Tanto l'impegno dei calciatori rossoblù, che quasi non dimostrano di essere in inferiorità numerica, ma per Padelli non ci sono grandi pericoli, se non palle crossate in area. Al 73' il Bologna insacca con Kone, ma il goal è annullato per il fuorigioco dello stesso centrocampista rossoblù. La partita finisce così sul 2-1 per i granata.

CHIAVE - La determinazione del Torino, che sin dai primi minuti dimostra di voler sfatare il tabù di uno stadio in cui non vinceva da 33 anni. Il minuto di follia di Natali durante l'intervallo, poi, costa caro al Bologna, che senza l'inferiorità numerica avrebbe potuto cercare con maggiori chance il goal del pareggio.

MOVIOLA - L'arbitro Peruzzo inizia la gara facendo giocare un po' all'inglese, poi quando gli scontri si fanno più duri e frequenti deve mostrare più volte il cartellino. Nulla da dire sugli episodi chiave della gara: giusto il calcio di rigore a favore dei granata, netta la spinta di Della Rocca alle spalle di El Kaddouri. Netti anche i fuorigioco per i goal annullati a Glik e Kone.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Cerci. Il migliore dei suoi. Dai suoi piedi partono quasi tutte le occasioni migliori. Colpisce la traversa su punizione e realizza con sicurezza il calcio di rigore che vale ai granata i tre punti. Nel secondo tempo non è molto preciso in contropiede ma il suo solito gran lavoro l'ha fatto.

IL PEGGIORE - Natali. Dalle stelle alle stalle nell'arco di un quarto d'ora per il difensore rossoblù. Al 29' è il marcatore del goal del pareggio, mentre al ritorno negli spogliatoi per l'intervallo si fa espellere per proteste lasciando così la sua squadra in dieci per tutta la ripresa.

Sullo stesso argomento