thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 08 maggio 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Renato Dall'Ara, Bologna
  • Arbitro: D. Massa
  • • Spettatori: 21000
0
FIN
3

Bologna-Napoli 0-3: Azzurri corsari in Emilia, è secondo posto! Hamsik e Dzemaili sugli scudi

Allo stadio 'Dall'Ara', il Napoli vince per 0-3 sul Bologna e si assicura il secondo posto. A decidere le reti di Hamsik e Dzemaili, in mezzo il rigore trasformato da Cavani.

Il Napoli mette il sigillo sul secondo posto con una tripletta ad un Bologna nervoso e privo di iniziativa che resiste solo un tempo. Apre le marcature (tutte nella ripresa) Hamsik seguito da Cavani su rigore e Dzemaili. Altro passivo pesante per la squadra di Pioli che nonostante tutto può ritenersi salva.

FORMAZIONI - Nel Bologna riconfermato Stojanovic dopo i 6 goal presi all'Olimpico, difesa con Morleo che rientra dalla squalifica e Motta al posto di Garics, in panchina Gabbiadini al suo posto Lazaros. Il Napoli lascia Pandev in panchina, Rolando vince il ballottaggio sull'acciaccato Gamberini. In avanti con Cavani, Insigne.

PRIMO TEMPO - la partita inizia con il minuto di silenzio in memoria di Giulio Andreotti che però non viene assolutamente rispettato da entrambe le curve che subissano di fischi e scoppio di petardi i 60 secondi. Partita nervosissima sin dalle prime battute, con i giocatori del Bologna nel ruolo dei cattivi. E se Diamanti viene graziato dopo aver rifilato una gomitata a Behrami, Gilardino si vede sventolare il giallo sotto il naso dopo aver atterrato Rolando, seguito immediatamente da Kone che protesta veementemente.

La prima occasione capita sui piedi di Cavani che servito da Zuniga, tira un potente rasoterra angolato che esce di un soffio. Napoli in pieno agonismo, prende d'assalto l'area di Stojanovic, prima con Insigne e poi ancora con Cavani. Entrambe le conclusioni vanno fuori di pochissimo. Behrami si infortuna e deve lasciare il posto ad Inler.

Il Bologna si fa vedere con un tiro dalla distanza di Motta, seguito da un tiro da fuori area di Diamanti che fa guadagnare mezzo voto in più a De Sanctis. Continua il forcing del Bologna, con Diamanti in cabina di regia che smista palloni a tutto andare e quando ha l'occasione non disdegna di provare la conclusione.

Continuano anche i duelli tra lo stesso Diamanti e Rolando che distrugge letteralmente la fascia di capitano indossata da Alino costretto a cambiarla. Britos rischia grosso nel tentativo di contrastare Gilardino. Primo tempo che finisce nel nervosismo con l'ennesimo ammonito: Perez.

SECONDO TEMPO - Squadre immutate. Non muta il nervosismo che si traduce in falli al limite del regolamento. Perez é quello che rischia di più. Il Bologna prova a mettere la testa fuori dal proprio guscio con Taider che però tira alto e a lato.  Ma il Napoli spegne subito ogni velleità con un'azione di potenza giocata da Dzemaili che serve Hamsik. La violenza con la quale il numero 17 di Mazzarri colpisce la palla si distingue benissimo anche dalla tribuna. Stojanovic prova a distendersi, ma non riesce a fermare la palla. Napoli in vantaggio. Pioli richiama Perez in panchina ed inserisce Pazienza. Al 61º Cavani lanciato a rete viene atterrato da Stojanovic, Massa non ha alcun dubbio e indica subito il dischetto del rigore. Freddissimo il Matador non sbaglia: 2-0.

Kone lascia il posto a Moscardelli. Il cambio non sortisce alcun effetto positivo per i padroni di casa dato che una manciata di secondi dopo vedono aumentare il passivo a 3 con Dzemaili. Cavani salta De Carvalho, cade senza prendere la palla, lo svizzero ne approfitta e insacca. Insigne esce, entra Pandev. Scoppiano alcune risse in tribuna dopo di che il Dall'Ara si ammutolisce. Nonostante il largo vantaggio, il Napoli non smette di attaccare. Esce Hamsik ed entra El Kaddouri. Dall'uscita di Perez il centrocampo bolognese sembra annichilito, con Diamanti che ha spento la luce non fornendo più palle giocabili in avanti. De Carvalho si strappa, al suo posto Naldo. Il ritmo cala vertiginosamente fino al fischio finale, che sancisce il secondo posto del Napoli e in virtù dei risultati sugli altri campi, anche la salvezza del Bologna.

CHIAVE - Bologna in campo con una difesa rimaneggiata, senza la solita luce di Diamanti a centrocampo é poca cosa. La corazzata di Mazzarri non poteva non approfittarne.

MOVIOLA - Gomitata di Diamanti a Behrami non sanzionata, nel parapiglia che segue il fallo di Gilardino su Rolando giallo per Gilardino e Kone, Gilardino protesta su un suo atterramento in area al 19º. Fallo di Dzemaili su Taider non sanzionato al 34º che però viene ammonito al fallo seguente. Espulso il team manager del Napoli Santoro. Kone viene atterrato al limite dell'area da Zuniga, il greco protesta ma Massa lascia correre. Dubbio fallo di Perez su Cavani lanciato a rete che costerebbe il rosso al bolognese. Rigore su Cavani al 61º. Annullata per fuorigioco una rete di Maggio.

Dalle pagelle

IL MIGLIORE - HAMSIK. Dopo un primo tempo in ombra riaccende la luce e trascina la squadra alla vittoria.

IL PEGGIORE - PEREZ. Sfiora l’espulsione per doppia ammonizione, l’arbitro lo grazia e Pioli lo chiama in panchina.

Sullo stesso argomento