thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 25 settembre 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Renato Dall'Ara, Bologna
  • Arbitro: P. Tagliavento
  • • Spettatori: 22953
3
FIN
3

Bologna-Milan 3-3: Un Diavolo fragile e sciupone pareggia ancora all'ultimo respiro, Robinho e Abate la riacciuffano

I rossoneri passano con Poli nel primo tempo, ma subiscono la rimonta rossoblù con la doppietta di Laxalt e la rete di Cristaldo. Robinho e Abate firmano il pari allo scadere.

Il Bologna vede sfumare una clamorosa vittoria sul Milan in rimonta nel finale. La beffa si concretizza all'89º, quando i rossoblù conducevano con doppietta dell'esordiente Laxalt e rete di Cristaldo, dopo il vantaggio iniziale di Poli. Poi la rete di Robinho allo scadere e quella di Abate in pieno recupero, ribaltano le sorti del match.
 
FORMAZIONI - Salta il match Rolando Bianchi che nella rifinitura della mattina ha preso un pestone, al suo posto Cristaldo unica punta supportato da Diamanti Christodoulopoulos e Laxalt al suo esordio in serie A. Nel Milan out Balotelli, Allegri opta forzatamente per la coppia Matri, Robinho.I tanti assenti (tra i quali De Sciglio che é stato coinvolto in un tamponamento sulla A8 in mattinata) obbligano il tecnico rossonero a rimaneggiare la formazione con Costant sulla sinistra e Birsa a supporto delle punte.

PRIMO TEMPO - Passano poco più di dieci minuti e il Milan passa in vantaggio con Poli: il centrocampista rossonero scarta Morleo e viene lasciato libero di girarsi e di far partire un diagonale rasoterra, neanche tanto forte, ma molto angolato che beffa Curci. Milan ancora pericoloso con Matri un minuto dopo, ma il caos in area salva il Bologna. Ancora l'ex juventino fa stare il Dall'Ara con il fiato sospeso quando solo davanti a Curci sbaglia clamorosamente un rigore in movimento. Il Bologna prova timidamente ad avanzare ma il Milan copre ogni spazio.

La squadra di Pioli sembra abulica e priva di idee tanto che il primo tiro verso la la porta di Abbiati arriva solo alla mezz'ora con Laxalt, il portiere milanista para. Laxalt, ancora protagonista dell'azione che porta al pareggio del Bologna: l'uruguaiano sfrutta a pieno il contropiede innescato da Cristaldo, sorprende la retroguardia milanista e batte Abbiati con un sinistro potente. Esordio con il goal per il  Il Milan vuole rientrare negli spogliatoi nuovamente in vantaggio e si riversa nell'area rossoblu. Prima Birsa e poi Robinho, in un "uno-due" che potrebbe essere micidiale per il Bologna, impegnano Curci che respinge con i piedi entrambi i tiri. Si salvano i rossoblu, ma cresce il nervosismo.

SECONDO TEMPO - Gli stessi ventidue in campo. Il Bologna parte in attacco con Laxalt e Diamanti che dialogano alla perfezione sulla sinistra. Sulla sponda milanista Matri continua a sbagliare goal già fatti, graziando Curci da tempo nell'occhio del ciclone per alcune incertezze. Nonostante il pressing, il Milan non riesce a scardinare la difesa rossoblu. Il Bologna prende fiducia e al 52º passa in vantaggio ancora con Laxalt, lasciato libero di colpire di testa da Abate e Zapata. Esordio migliore, il ventenne di Montevideo non lo poteva sognare. Ma la serata speciale dei rossoblu non é ancora finita. Al 62º Cristaldo in tuffo, batte di testa Abbiati. Esplode il Dall'Ara. Entra Niang al posto di Birsa, mentre Pioli richiama l'ammonito Pazienza per Della Rocca.

Il Milan ferito nell'orgoglio cerca la reazione, Mexes colpisce il palo e Niang la manda fuori di pochissimo. Esce Nocerino ed entra Muntari. Perez costringe Abbiati ad alzare la palla sopra la traversa, il calcio d'angolo battuto da Diamanti non viene capitalizzato al massimo dai suoi compagni. Nel finale Curci viene chiamato a tre interventi che hanno del miracoloso, ma all'89º Robinho riapre paradossalmente la partita. Il Bologna privo del filtro i Perez e Pazienza, sostituiti, offre il fianco al Milan che affonda il colpo letale in pieno recupero con Abate che batte Curci a bruciapelo. Diamanti prova il tiro della disperazione e colpisce la traversa al 93º. I Rossoblu escono comunque tra gli applausi, il Milan con un sorriso amaro.

LA CHIAVE - I cambi nel finale di Perez e Pazienza cambiano l'assalto del Bologna che pecca di perdere l'attenzione in una gara che stava vincendo fino all'89º.

MOVIOLA - Al 33' Robinho reclama un rigore, Matri al 41' viene atterrato in area, ma Tagliavento lascia giocare. Al 68º é il turno di Christodoulopoulos per reclamare il penalty. Sempre Christodoulopoulos viene ammonito per simulazione.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Diego Laxalt. La sua velocità mette in seria difficoltà la retroguardia rossonera: firma una doppietta di pregevole fattura, sfruttando caparbiamente le gravi incertezze della difesa avversaria.

IL PEGGIORE - Cristian Zapata. Sbanda terribilmente ad ogni affondo rossoblù: si fa sorprendere in occasione del primo goal di Laxalt e non riesce mai a dare sicurezza al reparto.

Sullo stesso argomento