thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 27 ottobre 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Renato Dall'Ara, Bologna
  • Arbitro: P. Tagliavento
  • • Spettatori: 20000
1
FIN
0

Bologna-Livorno 1-0: Crespo rinsalda la panchina di Pioli e fa tremare quella di Nicola

Ancora una prova non eccezionale per il capitano del Bologna Diamanti, che però ha comunque preso per mano la sua squadra nei momenti di difficoltà nella ripresa.

Il Bologna finalmente conquista 3 punti in casa lottando letteralmente contro un Livorno caparbio e volitivo, ma impreciso in fase realizzativa. Quarto ko consecutivo per gli amaranto. Man of the match: Crespo che segna la sua prima rete in Serie A. Entrambi i capitani sono scesi in campo con la fascia dedicata a Morosini .

FORMAZIONI - Pioli schiera il suo 3-5-1-1 con Cristaldo in avanti supportato da Diamanti. Stesso modulo per il Livorno di Nicola con Emeghara e Paulinho più affiancati.

PRIMO TEMPO - Nonostante la situazione critica del Bologna, la squadra in settimana é stata supportata in modo eccezionale dai propri tifosi che oggi criticano aspramente la società e pretendono i tre punti senza però sottovalutare il Livorno in cerca di continuità. Passano 70 secondi, Natali si perde l'uomo e mette Paulinho in condizione di tirare liberamente sfiorando il goal. Bologna deconcentrato pericolosamente. Passa un altro minuto e un pasticcio difensivo del Livorno porta in vantaggio il Bologna con Crespo: Cech crossa, Crespo anticipato malissimo da Ceccherini in tuffo di testa supera Bardi non impeccabile nell'uscita. É il suo primo goal in A.

Curci, sempre sotto l'occhio dei critici, si supera e manda in angolo un violento mancino di Emerson. Livorno, però,che lascia i suoi attaccanti molto da soli costringendoli ad andare a cercare palla, Emeghara in particolare. Il ritmo é veloce e rapidi sono i cambi di gioco. Il Livorno si rende pericoloso su punizione, ma Curci oggi é in giornata positiva. Dopo un contropiede dei padroni di casa innescato dal solito Diamanti per Kone che non ci arriva, Tagliavento fischia la fine della prima parte del match.

SECONDO TEMPO - Emeghara resta negli spogliatoi, al suo posto Siligardi.  Anche il Bologna si presenta con la novità Morleo.  Dopo una fase di gioco ancora a ritmi alti, ulteriori cambi: Piccini per Duncan per gli amaranto e Garics per Crespo (per lui guai muscolari) per i rossoblu. Il Livorno sembra più motivato rispetto alla prima parte della gara. Il Bologna accusa il colpo di questa intraprendenza dei toscani. Schiattarella dalla distanza impegna Curci che la alza sopra la traversa con la punta dei guantoni.

Le squadre si affrontano a viso aperto e la partita é piacevole. Natali, pericoloso di testa, non angola abbastanza e si fa parare da Bardi. Ancora Bardi protagonista di una grande parata su Diamanti che stacca benissimo dal dischetto colpendo altrettanto bene di testa. Il Bologna pressa per chiudere la partita, il Livorno per riaprirla e danno vita così ad un match vivace e per nulla noioso. Marcature non precisissime per il Bologna che rischia molto. Gran tiro di Siligardi che esce di pochissimo. Ultimo cambio per Pioli: fuori Laxalt dentro Perez. Nicola toglie Mbaye e inserisce Borja. Il Bologna vicino al raddoppio con uno splendido tiro a giro di Diamanti che esce di poco.

CHIAVE - La determinazione degli uomini di Pioli ha permesso loro di amministrare perfettamente il vantaggio.

MOVIOLA - Gomitata di Coda a Diamani non sanzionata, fuorigioco globale del Livorno in occasione della punizione al 32º, offside di Diamanti lanciato a rete al 59º, Diamanti graziato da Tagliavento quando richiede l'ammonizione per un avversario, Coda e Cristaldo protagonisti di un siparietto poco edificante si prendono un giallo a testa.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Crespo. Mette a segno il suo primo goal in Serie A e, probabilmente, salva almeno per ora la panchina a Pioli. A parte il goal, comunque, la sua è stata un'ottima prova in generale.

IL PEGGIORE - Emeghara. In ombra per 45 minuti e Nicola lo lascia negli spogliatoi preferendogli Siligardi.

Sullo stesso argomento