thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 29 marzo 2014
  • • 18.00
  • • Stadio Renato Dall'Ara, Bologna
  • Arbitro: P. Valeri
  • • Spettatori: 20413
0
FIN
2

Bologna-Atalanta 0-2: De Luca ed Estigarribia riscrivono la storia orobica

Le reti dei due giocatori permetto alla formazione di Colantuono di superare il record della squadra allenata da Giorgi che si fermò a cinque successi nella stagione 1990/91.

Punti pesantissimi quelli conquistati dall'Atalanta in chiave Europa grazie alle reti di De Luca ed Estigarribia che regalano alla Dea la storica 6ª vittoria consecutiva. Punti pesantissimi persi dal Bologna in chiave salvezza, rossoblu sempre più nel caos con la società contestata e il tecnico Ballardini in bilico.

FORMAZIONI - Garics e Crespo a destra Cherubin e Lazaros a sinistra per cercare di spingere in avanti Moscardelli dal primo minuto a fianco di Acquafresca, Kone ancora fuori nel Bologna, così come Cristaldo e Bianchi.  Atalanta con centrali di difesa Stendardo e Lucchini, Cigarini si riposa, De Luca a fianco a Denis in attacco.

PRIMO TEMPO - Clima teso al Dall'Ara con i tifosi che contestano la società prima con striscioni espliciti poi minacciando l'invasione in tribuna per avere un faccia a faccia con il presidente Guaraldi. Il Bologna é la squadra che ha vinto meno in casa in tutta la stagione, l'Atalanta sogna l'Europa e scende in campo con più leggerezza di spirito.

I rossoblu devono fare la partita e sin dalle prime battute del match cercano di mantenere alto il baricentro della squadra, ma le occasioni latitano. La concentrazione é alta fino al 22º quando Perez perde palla al limite dell'area pressato da De Luca che lo beffa e di sinistro batte Curci. Passano tre minuti e la Dea raddoppia con Estigarribia: Khrin viene anticipato, scambio tra De Luca ed Estigarribia che di esterno sinistro dai 20 metri la mette dove Curci non ci poteva assolutamente arrivare.

Il Bologna tramortito da questo uno-due cerca la reazione con Lazaros che lascia partire un velenoso sinistro rasoterra, Consigli respinge e il numero uno atalantino dimostra di avere riflessi prontissimi nel chiudere lo specchio della porta alla seconda conclusione dell'accorrente Crespo. Aumenta lo scontento dei tifosi che lasciano la curva per avvicinarsi alla tribuna. La pressione psicologica sui giocatori di Ballardini é altissima.

La sfortuna non abbandona i padroni di casa che provano una timida reazione con Moscardelli su punizione per Lazaros bloccato da Consigli prima e con Acquafresca bloccato da Lucchini poi. L'Atalanta sfiora il 3-0 con Estigarribia che impegna Curci che respinge sui piedi di Bonaventura che si mangia clamorosamente il goal a pochi centimetri dalla porta. Impressionante la tenuta fisica dei bergamaschi.

Lazaros ci crede fino alla fine del 1º tempo, lottando su ogni pallone e cercando, tutto solo, di riaprire la partita. Consigli si supera durante il minuto di recupero su Acquafresca che resta a terra incredulo.

SECONDO TEMPO - Fuori Perez e Crespo, dentro Cristaldo ed Ibson. É proprio Ibson a rendersi pericoloso per due volte in pochi attimi, il risultato non cambia. Il Bologna vuole raddrizzare la partita ed é tornato in campo con molta grinta. Lazaros e Moscardelli ci provano, ma Consigli é insuperabile. Ci prova anche Khrin dalla distanza ma non é molto preciso. Entra Bianchi ed esce Acquafresca.

Anche l'Atalanta inizia i cambi con Denis per Livaja. Bianchi ci prova di testa, ma la manda fuori sul fondo. Esce anche Baselli per Cigarini. Moscardelli ci prova dalla distanza, Consigli stavolta viene aiutato dalla fortuna. É un assedio del Bologna che al 78º ci prova con Cristaldo che di destro sfiora l'incrocio dei pali. Bianchi so gira bene in area ma il suo destro é troppo debole. Ultimo cambio per Colantuono: dentro Raimondi per Bonaventura. Il Bologna pasticcia davanti, sprecando occasioni di portare gli uomini in area avversaria.

La disperazione muove i giocatori di Ballardini che sbagliano cose elementari, tra i fischi del pubblico che lascia il Dall'Ara in anticipo. L'Atalanta mai in serie A aveva inanellato sei vittorie consecutive. Crisi profonda per il Bologna con il tecnico sempre più in bilico.

CHIAVE - La qualità e velocità negli ultimi 15 metri di campo espresse dall'Atalanta hanno fatto la differenza. Il Bologna non ha saputo reagire.

MOVIOLA - al 30º De Luca intercetta la palla con il braccio in area ma viene graziato, Livaja da una gomitata a Garics ma non viene espulso.


Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Estigarribia: La rete che tira fuori dal cilindro vale da sola il prezzo del biglietto. Non si ferma mai.

PEGGIORE - Perez: Il primo goal dell'Atalanta nasce da un suo errore clamoroso che si lascia soffiare la palla da De Luca in una posizione critica.

Sullo stesso argomento