thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 01 dicembre 2012
  • • 20.00
  • • Camp Nou, Barcelona
  • Arbitro: Antonio Miguel Mateu Lahoz
  • • Spettatori: 68346
5
FIN
1

Barcellona-Athletic Bilbao 5-1: Manita blaugrana al Camp Nou, tutto facile per la squadra di Vilanova

Barcellona-Athletic Bilbao 5-1: Manita blaugrana al Camp Nou, tutto facile per la squadra di Vilanova

Getty Images

Nessuna difficoltà per Messi e compagni, che dopo i primi 20' di studio affondano i colpi e travolgono la formazione basca, cui non è servito nemmeno l'ingresso di Llorente.

Con 5 goal il Barcellona stende l'Athletic Bilbao, imponendosi 5-1 al Camp Nou e rafforzando il proprio primato in classifica. Di Piqué, Adriano, Fabregas e Messi, autore di una doppietta, i goal dei padroni di casa. Ibai Gomez firma invece il goal della bandiera ospite nella ripresa.

FORMAZIONI - Vilanova e Bielsa si confrontano al Camp Nou con il medesimo schema tattico, il 4-3-3. I blaugrana presentano Adriano a destra e Jordi Alba a sinistra come esterni difensivi, mentre la coppia centrale è composta da Mascherano e Piqué. A Centrocampo linea formata da Busquets, Xavi e Fabregas, mentre nel tridente giocano Pedro, Messi e Iniesta.

I baschi rispondono con Ramalho e Aurtenetxe terzini, Ekiza e Amorebieta difensori centrali. In mediana spazio a Iturraspe, De Marcos e Ander Herrera. In avanti agiscono Susaeta, Aduriz e Ibai Gomez, con Fernando Llorente che parte inizialmente dalla panchina.

PRIMO TEMPO -
I primi minuti di gara sono i più equilibrati dell'intera partita. I baschi sono infatti ben disposti in campo e chiudono bene gli spazi ai blaugrana. La squadra di Vilanova però, una volta trovato il primo goal, si scatena e diventa imprendibile per gli avversari di giornata.

A sbloccare la partita è un goal di Piqué al 23'. Su angolo dalla sinistra, Messi gira bene a rete, ma trova la risposta di Irairoz, che può però solo respingere. Sulla palla biomba il difensore, che da due passi non fallisce il tap in vincente. E' solo l'inizio di quella che sarà una goaleada.

Passano due minuti e arriva immediato anche il raddoppio. Xavi con un lancio lungo 'buca' la difesa avversaria, servendo Messi sullo scatto. La Pulce si presenta a tu per tu con il portiere e lo batte con un tocco preciso, con la palla che prima di entrare viene deviata però da Amorebieta nel tentativo disperato di salvare la propria porta.

Al 27' ci prova Busquets dal limite, ma mette a lato sulla destra. Il Barcellona controlla la gara con il consueto tiki-taka che manda fuorigiri gli avversari e sul finire di tempo potrebbe anche chiuderla. Tocco in acrobazia di Jordi Alba, che serve in area Iniesta, mettendo fuori casa il portiere avversario: quest'ultimo ci arriva però in precario equilibrio e calcia a lato a porta praticamente sguarnita.

Nel primo minuto di recupero Adriano segna il 3-0, finalizzando su assist di Fabregas un'azione in velocità avviata da Messi.

SECONDO TEMPO -
Nell'intervallo Bielsa decide di gettare nella mischia Llorente, che prende il posto di uno spento Aduriz. Il canovaccio della gara però non cambia, con la squadra di Vilanova che continua a dar spettacolo macinando gioco.

Dopo alcune iniative ospiti senza fortuna, al 57' arriva il poker dei padroni di casa. La difesa basca difende malissimo, Iniesta ha tutto il tempo per servire sulla destra dell'area Fabregas, che con un destro preciso insacca sul primo palo.

Al 61' si vede Llorente, che ci prova in acrobazia su assist di Herrera dalla sinistra, ma mette sul fondo. I baschi però insistono e al 66' trovano il goal della bandiera: lo firmai Ibai, che beffa Valdès dopo un lancio lungo di Iturraspe che taglia in due la retroguardia blaugrana.

Al 70' è quindi Messi a mettere la firma sulla partita, con un'azione molto simile a quella del quarto goal. Stavolta è Pedro a servire la Pulce sulla destra dell'area, con l'argentino bravo a mettere in rete sul primo palo il goal della doppietta personale. I due tecnici operano tutte le sostituzioni disponibili, ma il risultato non cambia più, anche se Messi, in pieno recupero, di testa si mangia addirittura il 6-1.

CHIAVE -
Troppo superiore il livello tecnico dei giocatori del Barcellona. La squadra di Vilanova, una volta passata in vantaggio, diventa imprendibile per l'Athletic Bilbao. I baschi ci mettono il cuore e poco altro, ma con i blaugrana non basta.

MOVIOLA –
Pochi gli episodi di Moviola da segnalare. Quello più dubbio riguarda l'Athletic, con Ibai Gomez fermato a inizio ripresa dall'arbitro per un offside parso non molto nitido.

Sullo stesso argomento