thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 16 dicembre 2012
  • • 21.00
  • • Camp Nou, Barcelona
  • Arbitro: Miguel Pérez Lasa
  • • Spettatori: 86637
4
FIN
1

Barcellona-Atletico Madrid 4-1: Non basta il solito Falcao ai 'Colchoneros', i 'Marziani' calano il poker e vanno in fuga

Barcellona-Atletico Madrid 4-1: Non basta il solito Falcao ai 'Colchoneros', i 'Marziani' calano il poker e vanno in fuga

Getty Images

Il solito goal di Falcao aveva complicato le cose agli uomini di Vilanova, che rimontano però prontamente con Adriano, Busquets e una doppietta di Messi. 'Barca' ora a +9.

Il Barcellona trionfa al 'Camp Nou' contro l'Atletico Madrid nel big match di giornata e si porta a nove lunghezze dai 'Colchoneros'. Ospiti in vantaggio con il solito bomber Falcao, ma arriva poi prontamente la reazione dei padroni di casa con Adriano e Busquets nel primo tempo. Nella ripresa la doppietta di Messi allunga il vantaggio e chiude il match.

FORMAZIONI - Vilanova sceglie Sanchez per sostituire l'infortunato Fabregas nel tridente offensivo, accanto a Pedro e Messi. A centrocampo i soliti Xavi, Iniesta e Busquets. Solo panchina per l'acciaccato Dani Alves, al suo posto c'è Adriano sulla destra, per il resto difesa al completo con Piquè-Puyol centrali e Jordi Alba sulla sinistra.

Simeone risponde con un 4-4-2 più prudente e quadrato, con la coppia offensiva Falcao-Diego Costa. Adrian recupera ma va solo in panchina, sulle fasce agiscono quindi Koke e Arda Turan. In mezzo al campo spazio invece a Suarez e Gabi. A proteggere la porta di Courtois c'è la coppia centrale composta da Godin e Miranda, con Juanfran e Filipe rispettivamente sulla fascia destra e sinistra.

PRIMO TEMPO - Il match comincia con il più classico dei copioni: il Barcellona fa la partita e tiene in mano il pallino del gioco, con gli ospiti pronti a ripartire in contropiede. Ed è proprio con una veloce ripartenza che gli uomini di Simeone si rendono subito pericolosissimi: Falcao stacca benissimo di testa nel cuore dell'area di rigore e colpisce in pieno il palo, facendo tremare i tifosi di casa.

Il Barcellona sembra impaurito e non riesce a dare fluidità alla manovra, con le due linee dell'Atletico molto strette, che non lasciano spazi per le verticalizzazioni. Gli ospiti continuano a dare la sensazione di poter fare molto male a questo 'Barca' ed è così che arriva un'altra clamorosa occasione, sempre con il solito Falcao, che brucia Pique e Puyol in velocità e si presenta solo davanti a Valdes, per poi però mandare a lato.

Ma al 31' 'El Tigre' colpisce: Messi perde una brutta palla a metà campo e concede la ripartenza agli avversari, stavolta l'attaccante colombiano tira fuori dal cilindro un 'cucchiaio' perfetto che non lascia scampo a Valdes. Passano però soltanto cinque minuti e arriva la reazione dei padroni di casa: Adriano si inventa un fenomenale sinistro a giro dal limite che si insacca nell'angolino alto, riportando in equilibrio il match.

A questo punto gli uomini di Vilanova prendono coraggio e si riversano a testa bassa nella metà campo avversaria. La rimonta si completa proprio allo scadere del primo tempo con Busquets, bravo a sfruttare una carambola in area e ad insaccare da vero bomber. Si va al riposo dunque sul risultato di 2-1.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Barcellona scende in campo con grande convinzione, alla ricerca del terzo goal, con gli avversari che sembrano storditi dalla micidiale reazione subita. Il fraseggio blaugrana diventa via via sempre più limpido e veloce, fino al minuto 57, quando il solito Leo Messi brucia un paio di avversari al limite dell'area e insacca nell'angolino basso, portando i suoi sul 3 a 1.

A questo punto i 'Colchoneros' non riescono più a reagire e i timidi tentativi di pressing alto vengono immediatamente superati dal perfetto 'tiki-taka' del 'Barca'. Gli uomini di Vilanova si divertono e non rischiano praticamente niente, complice anche una fase offensiva dell'Atletico quasi letteralmente scomparsa nella ripresa. A dieci minuti dalla fine Iniesta sfiora il quarto goal con un sinistro dal limite, che viene controllato in due tempi da Courtois.

Ma è solo un preludio al poker blaugrana, che viene firmato ancora da Messi, con la 'Pulce' che approfitta di uno svarione di Godin e beffa il portiere avversario con un morbidissimo 'cucchiaio'. Finisce dunque 4-1, il Barcellona si conferma sempre più padrone della Liga spagnola.

LA CHIAVE - La perla di Adriano dà la scossa ai padroni di casa, fino a quel momento poco brillanti. Dopo il
pareggio del brasiliano i blaugrana prendono fiducia e cominciano a schiacciare i 'Colchoneros', con la solita soffocante mole di gioco. Ci pensa poi il solito strepitoso Messi a chiudere i conti nella ripresa.

MOVIOLA - L'unico episodio rilevante è un tocco di mano in area di Pique nel primo tempo, che lascia qualche dubbio. Per il resto partita molto corretta, poco spezzettata e con pochi cartellini gialli.

Sullo stesso argomento