thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 08 dicembre 2012
  • • 18.00
  • • Stadio Atleti Azzurri d'Italia, Bergamo
  • Arbitro: G. Calvarese
  • • Spettatori: 12948
2
FIN
1

Atalanta-Parma 2-1: Denis e Peluso rilanciano la Dea, sorpasso sui gialloblù emiliani

Partita equilibrata, soprattutto nella ripresa, dove il Parma ha avuto diverse occasioni per il pari, ma anche l'Atalanta ha fallito alcune chance di chiudere la gara.

L'Atalanta supera 2-1 il Parma al termine di una partita che ha regalato non poche emozioni soprattutto nella ripresa e si rimette in marcia mettendosi alle spalle le tre sconfitte consecutive. A decidere la partita sono stati un grande Denis e Peluso, di un ottimo Amauri la rete dei ducali.

FORMAZIONI - Colantuono pesca dal jolly della Dea la carta Radovanovic: a centrocampo, nel 4-4-1-1 è lui la principale novità. Alle spalle dell'unica punta Denis c'è Maxi Moralez, solo panchina per Denis.

Tra i pali Consigli, Bonaventura titolarissimo. Donadoni opta per Sansone e Amauri nel 3-5-2, Gobbi e Biabany ali del centrocampo. Difesa solita con Zaccardo, Lucarelli e Paletta. Acquah schierato dal 1'.

PRIMO TEMPO - Parte subito alla grande la squadra di casa, scambi veloci sulla sinistra e gialloblù in affanno. Al 4' arriva il vantaggio, è Tanque Denis a staccare (solissimo) in mezzo all'area, incornando alla perfezione il cross di Manfredini per l'1-0.

La reazione degli emiliani è disordinata, poche idee nei primi venti minuti. L'unico sussulto il tiro di Acquah dalla distanza, terminato abbondantemente alto. Gara bloccata, poca decisione in attacco e portieri non corrono comunque alcun pericolo.

Tutto fino al 39', quando si sveglia un Maxi Moralez fino ad allora in ombra: tocco delizioso per Denis, botta respinta da Mirante e pallone che danza a centro area sul quale si scaglia Peluso per il raddoppio. Gli emiliani non subiscono il colpo: al 40' Amauri stacca più alto di tutti riaprendo il match su cross di Zaccardo.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Parma parte con il piglio giusto e prova a prendere metri grazie soprattutto al gran lavoro in attacco di Amauri. Al 58', è proprio l'attaccante italo-brasiliano ad andare vicino al pari dopo un uno due con Sansone, il suo pallone calciato di sinistro finisce però alto.

Al 67', Parma ancora pericolosissimo con Paletta che, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Marchionni, da eccellente posizione mette clamorosamente a lato di testa. Al 75', si fa vedere l'Atalanta con De Luca, Pavarini è bravissimo a fermarlo in uscita bassa. 1' dopo la risposta dei ducali con Amauri che trova un gran colpo di testa in torsione, il pallone finisce fuori di un nulla.

All'86', Denis vicinissimo al goal quando si avventa su un pallone messo al centro da De Luca e calcia di prima, il Tanque sfiora l'incrocio dei pali. Al 94', lo stesso De Luca potrebbe chiuderla definitivamente, Pavarini con un guizzo devia la palla sulla traversa.

CHIAVE - Troppi errori di precisione da parte del Parma. I ducali provano a fare la partita ma si perdono al momento dell'ultimo passaggio e l'Atalanta può sempre ripartire in contropiede col lancio lungo.

MOVIOLA - Amauri reclama un tocco di mano in area nella prima frazione: Bellini sì la colpisce, ma a distanza ravvicinata. Non c'erano gli estremi per il rigore.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Denis. Sblocca il risultato e lotta, come sempre, al servizio della squadra.

IL PEGGIORE - Acquah. Giornata storta per il centrocampista ghanese. Bocciato.

Sullo stesso argomento