thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 08 maggio 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Atleti Azzurri d'Italia, Bergamo
  • Arbitro: M. Guida
  • • Spettatori: 14000
0
FIN
1

Atalanta-Juventus 0-1: Indegna gazzarra sugli spalti, risolve Matri. Dea salva

Nel match valido per la trentaseiesima giornata di Serie A, la Juventus continua la sua marcia battendo l'Atalanta per 0-1. Dea salva. Partita sospesa a lungo per incidenti.

Allo stadio 'Atleti Azzurri d'Italia', nel match valido per la trentaseiesima giornata di Serie A, la Juventus supera l'Atalanta per 0-1, suona la nona vittoria consecutiva in campionato e continua la propria marcia trionfale. A decidere la gara la rete firmata da Matri al 18'. Palo di Denis al 38'. Orobici comunque salvi. Incidenti sugli spalti, partita sospesa a lungo durante il primo tempo.

FORMAZIONI- Colantuono sceglie il 3-5-1-1. Consigli in porta, Raimondi e Del Grosso sulle fasce con Stendardo, Canini e Scaloni a comporre il pacchetto arretrato. Cigarini in cabina di regia, Carmona e Biondini ai suoi fianchi. Bonaventura agirà alle spalle dell'unica punta Denis. Conte opta per un ampio turnover, Storari in porta. In difesa spazio a Caceres e Marrone, Isla e De Ceglie sugli esterni, in mezzo al campo ecco Pirlo, Padoin e Giaccherini. Davanti largo alla coppia Matri-Quagliarella.

PRIMO TEMPO - Il match parte su buoni ritmi, la Juve 2 mostra di giocare per vincere e si fa vedere spesso dalle parti di Consigli. Al 7' tegola per l'Atalanta, subito infortunio muscolare per Raimondi, al suo posto dentro Giorgi. Passano dieci minuti e la Juve sblocca la gara, lancio dalle retrovie a pescare Matri che stoppa alla grande e beffa Consigli con un morbido tocco mancino.

Dopo una grande occasione firmata Denis, è la cronaca a prendersi la scena. Scontri sugli spalti e arbitro costretto a sospendere il match al 28'. La gara riprende solo dopo un quarto d'ora, e la Juve sembra aver decisamente smarrito il bandolo del gioco.

L'Atalanta ne approfitta, clamoroso il palo colpito dal solito Denis al 38', splendido l'assist da sinistra, l'argentino apre il piattone che si spegne sul legno a Storati battuto. La difesa bianconera appare in confusione ma riesce a limitare i danni, si va all'intervallo sullo 0-1 per Madama.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa i bianconeri provano a riannodare i fili della propria manovra, ma con scarsa fortuna. Al 53' è infatti un tiro-cross di Cigarini a fare correre i brividi lungo la schiena di Storari. Sei minuti dopo in contropiede Madama potrebbe chiuderla, Matri non arriva sul cross di Isla per un soffio.

Nel finale sono ancora i bianconeri a sfiorare per ben due volte il raddoppio, ma prima il subentrato Vidal spara addosso a Consigli. Allo scadere è lo sfinito Giaccherini a sprecare tirando sull'esterno della rete la palla del possibile 0-2. Alla Juve comunque può bastare così, la vittoria è in cassaforte. L'Atalanta guarda verso Palermo e si consola, anche per quest'anno la salvezza è cosa fatta.

CHIAVE - Conte sceglie l'ampia rotazione, decisione rischiosa ma che si rivela azzeccata. Ottime infatti le prove offerte dai vari Isla, De Ceglie, Giaccherini e Matri. Il top player in casa Juve si chiama gruppo.

MOVIOLA - Pochi i casi finiti sotto la lente d'ingrandimento, nel complesso buona la prestazione del sestetto arbitrale. Guida supera a pieni voti l'esame dopo i precedenti con i bianconeri non proprio favorevoli. L'Atalanta reclama un rigore all'80', ma l'intervento di Marrone sembra di spalla.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Emanuele Giaccherini:
Giaccherinho o no, anche stasera il ragazzotto voluto fortemente da Conte e tanto ammirato da Prandelli, sciorina una prestazione da incursore sette polmoni.

IL PEGGIORE - Andrea Consigli:
Il portiere orobico porta sul groppone serie responsabilità in occasione del goal di Matri. Spesso incerto nelle uscite.

Sullo stesso argomento