thumbnail Ciao,
Diretta Live

Premier League

  • 29 settembre 2012
  • • 13.45
  • • Emirates Stadium, London
  • Arbitro: M. Atkinson
  • • Spettatori: 60101
1
FIN
2

Arsenal-Chelsea 1-2: Torres-Mata e Londra si tinge di Blues

Arsenal-Chelsea 1-2: Torres-Mata e Londra si tinge di Blues

Getty Images

I Blues si aggiudicano il derby londinese contro i Gunners, big match della sesta giornata di Premier League. Decisive le reti siglate dal duo spagnolo.

Per l'Arsenal arriva la prima sconfitta stagionale a causa di due gravi errori di Koscielny. Il Chelsea, invece, si conferma in testa alla classifica e dimostra anche grande cinismo, oltre alla qualità tecnica indiscutibile della squadra. Una bella partita che regala emozioni fino alla fine, l'Arsenal, forse, avrebbe meritato almeno il pareggio ma gli errori difensivi e la pessima vena offensiva di Giroud, alla fine, costano caro alla squadra di Wenger.

FORMAZIONI - L'Arsenal di Wenger si schiera con l'ormai classico 4-2-3-1. Arteta e Diaby giocano davanti alla difesa, Podolski è l'unica “vera” punta, a sostegno ci sono Ramsey,Cazorla e Gervinho. Modulo speculare per il Chelsea di Roberto Di Matteo. Terry viene schierato da titolare nonostante le polemiche della settimana, Torres è l'unica punta, dietro di lui ci sono Hazard,Oscar e Mata. In mezzo al campo manca Lampard, in panchina per un problema alla caviglia, al suo posto gioca il brasiliano Ramires.

PRIMO TEMPO - La gara inizia con un ritmo abbastanza sostenuto, le due squadre sono entrambe molto tecniche e dinamiche. Il Chelsea prova a fare la gara ma è l'Arsenal a creare i maggiori pericoli. Cazorla e Diaby provano ad impensierire Cech dalla distanza ma senza fortuna. Al quarto d'ora Diaby è costretto a lasciare il campo per un problema all'adduttore, al suo posto entra Chamberlain.

Al 19' il Chelsea trova il gol del vantaggio alla prima vera occasione creata: calcio di punizione battuto da Hazard, Koscielny si fa tagliare fuori da Torres e lo spagnolo con un tocco al volo supera Mannone. 1-0 per i Blues e quinto gol stagionale per El Ninò.

Il Chelsea sfrutta il momento favorevole e qualche minuto dopo Torres ha una grande occasione per il raddoppio ma spreca malamente sull'uscita di Mannone, dopo che Koscielny era stato ancora una volta tagliato fuori dallo spagnolo. La gara continua a svilupparsi su ritmi molto alti, ci sono continui capovolgimenti di fronte. Arrivano anche i primi cartellini gialli, Ramsey viene sanzionato per un fallo in ritardo su Oscar e qualche minuto dopo, lo stesso brasiliano viene ammonito per un fallo da dietro su Gibbs.

L'Arsenal prova il forcing nel finale del primo tempo e costringe i Blues nella loro metà campo. Al 42' un'azione ben sviluppata sull'asse Jenkinson-Chamberlain porta al gol del pareggio dei Gunners: Chamberlain crossa in mezzo, Gervinho controlla e si gira battendo Cech. Pareggio per la squadra di Wenger, che riequilibra la partita nel finale del primo tempo.

I Blues provano una immediata reazione con le conclusioni di Oscar e Torres, che si spengono entrambe sull'esterno della rete. Le squadre vanno negli spogliatoi sull'1-1, dopo un primo tempo molto divertente e ricco di occasioni da gol.

SECONDO TEMPO - Le squadre rientrano in campo con gli stessi uomini del primo tempo. Non passa molto prima che la situazione si sblocchi, al 53', infatti, da un'altra punizione del Chelsea arriva il gol del 2-1 per i Blues. Mata mette uno spiovente in mezzo, intervento goffo di Koscielny che inganna Mannone e propizia il gol del raddoppio del Chelsea. Ancora un grande errore di Koscielny, autore di una prestazione inguardabile.

L'Arsenal prova a reagire e qualche minuto dopo sfiora il pareggio con un colpo di testa di Podolski sul quale Cech si supera. Il Chelsea, dal canto suo, prova ad addormentare la partita, congelando il pallone grazie al suo fitto possesso palla. Il risultato è efficace, l'Arsenal, infatti, fatica a reagire e non riesce a togliere il pallone dai piedi dei Blues.

Wenger prova a cambiare le cose e getta nella mischia Giroud e Walcott.I due cambi, però, non realizzano l'effetto sperato. L'Arsenal continua ad essere molto lento, a tratti stanco in mezzo al campo. La manovra è prevedibile e i Gunners vivono quasi esclusivamente di ripartenze su errori di impostazione del Chelsea. Arrivano i cambi anche nel Chelsea, con Moses che entra al posto di Oscar e Cahill al posto di David Luiz.

La squadra di Wenger riesce a creare dei veri pericoli sono negli ultimissimi minuti, prima Cazorla calcia alto di poco dal limite dell'area, qualche minuto dopo Giroud spreca malamente un grande assist di Chamberlain, temporeggiando troppo e calciando sull'esterno della rete dopo aver saltato Cech.

I Gunners non ce la fanno più e la gara si chiude sul 2-1 per il Chelsea. Grande successo per la squadra di Roberto di Matteo che si conferma prima forza della Premier League. Per l'Arsenal questa è la prima sconfitta stagionale, frutto di gravi disattenzioni difensive, dalle quali i Gunners erano stati immuni finora.

LA CHIAVE - Gli errori di Koscielny sono il vero motivo della sconfitta dei Gunners. L'Arsenal non gioca una brutta partita, nel secondo tempo calano un po' ma il vero problema è il difensore francese. Koscielny si fa tagliare fuori sul gol di Torres, quasi fosse un dilettante, e nella ripresa un suo intervento goffo inganna Mannone e costa il raddoppio del Chelsea. Il difensore francese si dimostra, ancora una volta, un giocatore troppo ingenuo per giocare con continuità a certi livelli. A Wenger manca un grande difensore da poter affiancare all'ottimo Vermaelen, visto che anche Mertesacker non sembra garantire tutta questa solidità.

MOVIOLA - La partita è sostanzialmente corretta e non ci sono grossi episodi dubbi. Atkinson esagera in alcune situazioni con i cartellini gialli, alcuni potevano essere sicuramente risparmiati, sopratutto quelli affibiati a Ramsey e Ramires.

Dalle Pagelle

IL MIGLIORE - Mata. Prestazione super per il fantasista spagnolo, la sua punizione affilata è il giusto premio per una gara maiuscola

IL PEGGIORE - Koscielny. Ha sulla coscienza entrambe le reti dei Blues: perde Torres in occasione del primo goal, devia goffamente la punizione di Mata per il 2-1. Cerca di riscattarsi in fase offensiva colpendo un palo ma la sua prova è assolutamente da dimenticare

Sullo stesso argomento