Goal.com - Home

thumbnail Ciao,
 
2 vs 1
Giocata
gennaio 9, 2013 8:45 p. CET
Juventus Stadium — Torino
Arbitro:‬ P. Mazzoleni‎
 
Uomo Partita
Mirko Vučinić
Mirko Vučinić
Juventus
Mirko Vučinić
Mirko Vučinić
Juventus
Flop Partita
Philippe Mexes
Philippe Mexes
Milan
Philippe Mexes
Philippe Mexes
Milan

Juventus-Milan 2-1 dts: Vucinic si ripete, segna ai supplementari e porta la Juve in semifinale

Il goal-partita di Vucinic è arrivato nel primo tempo supplementare, durante i tempi regolamentari, invece, erano stati prima El Shaarawy e poi Giovinco ad andare a segno.

di Luigi Polce

Un Milan volenteroso e generoso soccombe davanti ad una Juventus di spessore nei quarti di finale di Coppa Italia, al termine di una estenuante lotta di 120 minuti. Ospiti subito avanti con El Shaarawy, ma presto raggiunti da uno splendido calcio di punizione di Giovinco. Poi tanto tatticismo ed equlibrio, fino al goal realizzato da Vucinic al 5' del primo tempo supplementare, che porta la Juve in semifinale dove i bianconeri se la vedranno con la Lazio.

FORMAZIONI - Padroni di casa che cambiano praticamente metà squadra rispetto alla debacle dell'Epifania contro la Sampdoria. Giallo Pirlo nel pre-partita:il suo nome figura tra gli 11 titolari anche se Conte aveva annunciato Marrone al suo posto. Sarà solo un errore di battitura, con il giovane regolarmente in campo e l'ex di turno in panca. Allegri invece ha le scelte quasi obbligate, soprattutto in difesa. Boateng torna alle origini, ovvero nel ruolo di mezzala, mentre Emanuelson affianca Pazzini ed El Shaarawy in avanti.

PRIMO TEMPO - La partita inizia subito forte, con una Juve ancora frastornata dalla sconfitta di 3 giorni fa e un Milan grintoso e veloce, per nulla intimorito dal pubblico dello Stadium. Ci provano subito i ragazzi di Allegri, che al 3' portano il primo brivido a Storari con un sinistro dal limite di capitan Ambrosini, alzato sulla traversa dall'ex portiere rossonero.

Passano solo 180 secondi e il Diavolo si porta in vantaggio, grazie ad una grande azione orchestrata sulla destra da Boateng, il quale mette al centro un bel pallone che Pazzini fa scorrere per El Shaarawy, che colpisce la Juve con un destro chirurgico. Il colpo sembra svegliare la Vecchia Signora, che comincia a giocare come sa. Prova subito Matri a rispondere di testa, ma la sua conclusione non trova lo specchio della porta ad Amelia battuto.

Al secondo tentativo, i bianconeri pervengono al pari: Acerbi sbaglia un controllo facile facile al limite dell'area ed è costretto al fallo. Sulla punizione successiva, Giovinco si inventa una parabola magica e firma l'1-1.

Tornata la parità, le due squadre operano degli accorgimenti tattici per ricompattarsi, ma la partita resta vibrante e godibile, con i ragazzi di Conte che fanno un pressing asfissiante sui portatori di palla rossoneri, costretti a lanci lunghi. Il Milan d'altro canto cerca di ripartire in velocità sfruttando le doti atletiche di un ispirato El Shaarawy.

Al 30' Giovinco prova ancora su calcio piazzato, ma stavolta Amelia è attento sul primo palo. Tre minuti dopo, altro svarione clamoroso di Acerbi(il peggiore del primo tempo) che apre un'autostrada allo scatenato Giovinco, ma stavolta la "Formica Atomica" è imprecisa e calcia a lato.

Gli ultimi dieci minuti scorrono via senza particolari pericoli per i due portieri, dunque le squadre vanno al riposo sull'1-1 dopo un primo tempo di rara intensità

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia a buon ritmo, sempre con la Juve all'assalto e il Milan pronto in ripartenza. Giovinco si ritrova subito la palla del sorpasso sui piedi dopo un rimpallo al limite dell'area, ma quasi incredulo calcia senza convinzione verso Amelia.

Gli ospiti sono comunque sempre in partita, e si fanno vedere con un'incursione centrale di un buonissimo Boateng, culminata poi con un tiro che non impensierisce più di tanto Storari (60'). Passano i minuti, e le due comapagini cominciano a sentire la pressione dovuta alla posta in palio. Un errore sarebbe fatale a questo punto del match.

Ecco allora che si abbassano i ritmi e le squadre cominciano a prediligere le giocate più sicure possibili. La pressione bianconera rimane costante, ma quando non ci arriva la difesa rossonera ci pensano i calciatori più offensivi a coprire i buchi: emblematica la chiusura di El Shaarawy, che sbarra la strada a Lichtstainer lasciato praticamente solo davanti all'estremo difensore ospite (76').

Intanto cambi da ambo le parti, doverosi dopo una partita così dispendiosa: Allegri inserisce Niang e Bojan in avanti, Conte dall'altro lato fa entrare Vucinic e Pirlo. Proprio Niang prova a spezzare l'equilibrio all'87' con un bello stacco aereo, ma pecca di precisione e manda a lato. Si va ai supplementari.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE - Per un Milan già traballante in difesa, aumentano i problemi. Ambrosini è costretto ad uscire per problemi muscolari al termine dei tempi regolamentari, lasciando il posto a Traorè.

Si capisce da subito che sarà dura reggere l'urto della Juve, che al 95' sfonda: Giaccherini fa partire l'ennesima ripartenza bianconera, perfetto il passaggio per De Ceglie che appoggia a Vucinic. Il montenegrino non si emoziona e con un dolce scavetto sigla il sorpasso.

Il Milan prova a sbilanciarsi alla ricerca del pari, esponendosi però agli attacchi della Juve. Gli uomini di Allegri non riescono a costruire nulla di pericoloso, e il primo tempo supplementare si chiude sul 2-1.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE - Il Milan ci crede ancora, e lo fa capire subito con due conclusioni da parte di Montolivo ed El Shaarawy. La Juve non sta a guardare, e risponde con fulminee ripartenze. Su gran lancio di De Ceglie, Giaccherini è solo ma sbaglia lo stop consentendo l'uscita di Amelia.

Sembra un'altra partita per intensità e voglia di lottare, ma siamo al secondo tempo supplementare. I rossoneri sono stanchi, e nonostante una costante ricerca del goal del pari, rischiano tantissimo dietro. Al 112' ci vuole un miracolo di Amelia per disinnescare un rigore in movimento di Isla.

Negli ultimi minuti succede di tutto in area bianconera: tra il 118' e il 119' Traorè ha due occasioni colossali per pareggiare il match, ma Storari dice "no" in entrambe le occasioni, portando così i suoi in semifinale al termine di una partita al cardiopalma.

CHIAVE - La reazione istantanea della Juve, che non si scoraggia dopo lo svantaggio e riesce subito a pareggiare, controllando poi la partita con pazienza fino al 2-1 di Vucinic.

MOVIOLA - Direzione buona del sig. Mazzoleni, che sbaglia solo in occasione del doppio giallo non dato a Mexes.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Vucinic.
Mirko è così. O è il peggiore in campo o è il migliore. Oggi entrando dalla panchina ha deciso di diventare il man of the match. Corsa, qualità sacrificio e quel goal di punta e di rapina da fuoriclasse puro.

IL PEGGIORE - Mexes.
Sembra sempre un difensore sull'orlo di una crisi di nervi. Si fa subito ammonire. Rischia più volte il rosso. Non dà fiducia ad Amelia e fa fare una figuraccia al giovane Acerbi. Disatro.


Juventus

30
Marco Storari
Portiere
4.00
4
Martín Cáceres
Difensore
3.50
15
Andrea Barzagli
Difensore
3.50
19
Leonardo Bonucci
Difensore
4.00
26
3.00
33
Mauricio Isla
Centrocampista
3.00
23
Arturo Vidal
Centrocampista
3.00
23
Emanuele Giaccherini
Centrocampista
3.00
8
Luca Marrone
Centrocampista
2.50
12
Sebastian Giovinco
Attaccante
4.00
32
Alessandro Matri
Attaccante
2.50

Milan

4.00
1
3.00
2
2.00
15
3.50
20
Ignazio Abate
Difensore
1.50
5
2.50
28
Urby Emanuelson
Centrocampista
2.00
9
Kevin-Prince Boateng
Centrocampista
4.00
21
Massimo Ambrosini
Centrocampista
3.50
18
Riccardo Montolivo
Centrocampista
2.00
11
3.50
92

A disposizione

1
 - 
31
 - 
11
3.50
13
 - 
6
Paul Pogba
Centrocampista
 - 
20
Simone Padoin
Centrocampista
 - 
21
Andrea Pirlo
Centrocampista
3.00
9
4.50

A disposizione

 - 
35
 - 
59
Gabriel
Portiere
 - 
3
Luca Antonini
Difensore
 - 
-
Antonio Nocerino
Centrocampista
 - 
20
Mathieu Flamini
Centrocampista
 - 
-
Carmona
Centrocampista
2.50
-
Bakaye Traoré
Centrocampista
2.50
9
M'Baye Niang
Attaccante
2.50
-
Bojan Krkic
Attaccante

Allenatore

-
Antonio Conte
Allenatore
 - 

Allenatore

 - 
-
 
  • Goal
  • Autogoal
  • Rigore
  • Rigore fallito
  • Ammonito
  • Assist
  • Rigore parato
  • Rigore realizzato
  • Rigore sbagliato
  • Espulso per Doppia Ammonizione
  • Espulso
  • Sostituzione IN
  • Sostituzione OUT
  • Infortunato
  • Scelta di Goal.com
  • Top della Partita per Goal.com
  • Flop della Partita per Goal.com
  • Classifica Generale Top&Flop
  • Top della Partita per i Tifosi
  • Flop della Partita per i Tifosi
Risultati
 
Migliori Marcatori
Giocatore   Goal Rigori
Felice Evacuo Felice Evacuo
Attaccante
3 1
Gervinho Gervinho
Attaccante
Roma
3 0
José Callejón José Callejón
Attaccante
Napoli
3 0
Marco Sansovini Marco Sansovini
Attaccante
Novara
3 0
Osariemen Ebagua Osariemen Ebagua
Attaccante
Spezia
3 0