Goal.com - Home

thumbnail Ciao,
 
2 vs 0
Giocata
giugno 19, 2013 9:00 p. CEST
Estádio Governador Plácido Aderaldo Castelo — Fortaleza, Ceará
Arbitro:‬ H. Webb‎
Spettatori:‬ 50791‎
 
9′ Neymar
 
90+3′
 
Uomo Partita
Neymar
Neymar
Brasile
Neymar
Neymar
Brasile
Flop Partita
Gerardo Torrado
Gerardo Torrado
Messico
Javier Hernández
Javier Hernández
Messico

Brasile-Messico 2-0: Verdeoro (quasi) in semifinale, due lampi di Neymar condannano El Tricolor

Nel match valido per la seconda giornata del Gruppo A di Confederations Cup, il Brasile supera per 2-0 il Messico. Due magie di Neymar lanciano i verdeoro verso la semifinale.

di Mihai Vidroiu

Neymar
Getty

Il Brasile vince ancora grazie alle giocate della sua stella più brillante, Neymar, ma non convince affatto sul piano del gioco e della continuità della manovra, per larghi tratti si fa schiacciare dal Messico. La ‘desepción’ messicana però si riconferma, è a un passo dall’eliminazione e torna a perdere con i verdeoro in territorio brasiliano a 45 anni di distanza dall’ultima sconfitta datata 31 ottobre ’68.

FORMAZIONI – Scolari conferma l’undici che ha travolto il Giappone: nel suo 4-2-3-1 Paulinho e Luiz Gustavo formano la mediana mentre Oscar, Neymar e Hulk agiranno alle spalle dell’unica punta Fred. Mischia le carte in gioco invece De la Torre che ha rinunciato a Aquino e Zavala, al loro posto Mier, che andrà a prendere il posto di Flores, dirottato a centrocampo, e Jorge Torres. Immutato il trio offensivo con Guardado largo a sinistra e Dos Santos a destra, a supporto del ‘Chicharito’ Hernández.

PRIMO TEMPO – Al Castelão di Fortaleza i verdeoro partono subito forte, sembra vogliano spaccare il mondo, passano meno di quattro minuti che Neymar manda in rete Oscar con un cross a rientrare a due passi dalla bandierina, ma il guardalinee lo coglie in fuorigioco di rientro, annullando giustamente.

Ma bastano appena cinque minuti che il Pentacampeão gonfia di nuovo la rete. Dani Alves effettua un morbido cross da destra, pennellato per la testa di Fred, sul quale però interviene Rodríguez a sventare di testa. Sul suo rinvio corto si avventa come una faina il rapidissimo Neymar che sfodera un sinistro d’altri tempi ancor prima che la sfera tocchi il suolo: Corona non puà nulla, Brasile il vantaggio.

Il Messico reagisce al quarto d’ora quando un sombrero in area di Marcelo non va a buon fine e innesca una carambola che porta Mier a far partire un destro che lambisce il palo. Al 23’ è ancora Neymar a tenere col fiato sospeso l’intero stadio, il suo stop di petto è un dribbling su Mier e la sua conclusione è abbastanza potente da piegare le mani del portiere, ma il pallone non centra lo specchio della porta.

Nonostante le buone premesse il resto del primo tempo è una noiosa fase di stanca, in cui ‘El Tri’ cresce vistosamente soprattutto sul piano del controllo della sfera e del territorio, ma azioni degne di nota non se ne registrano più.

SECONDO TEMPO – Deja-vù: i padroni di casa segnano, ma l’assistente annulla: stavolta è Thiago Silva a trovarsi al di là della fila nemiche, il pubblico brasiliano può schiarirsi la voce e tornare a sedersi sui seggiolini. Al 55’ ci si avvicina Hulk, triangola con Neymar che lo mette a tu per tu col portiere, ma poi spara alto. Nemmeno un minuto ed è lo stesso Neymar a sfiorare il raddoppio, si invola sulla destra e incrocia di destro ma la palla sfila via al lato del palo.

Al quarto d’ora è il Messico a spaventare il Brasile: Dos Santos imbecca Guardado che rimette al centro per Hernández, ma David Luiz salva in scivolata spedendo in angolo. E come nella prima parte la squadra di Felipão si spegne lentamente, inizia a lanciare lungo concedendo l’iniziativa agli avversari, che puntualmente non sfruttano l’occasione.

Nell’ultima mezz’ora la Seleção si limita a difendere il vantaggio, mentre ‘El Tri’ prova a creare qualcosa con Dos Santos ma Júio Cesar non corre nessun pericolo particolare. Al 93’ la stangata finale arriva sulla giocata di Neymar che si beve Mier e Rodríguez e mette al subentrato Jô una palla solamente da appoggiare in porta: è 2-0 e la ‘desepción’ messicana tradisce anche stavolta i suoi sostenitori, fra poche ore l’eliminazione dal torneo potrebbe già essere ufficiale.

CHIAVE – Il Brasile si può permettere di giocare venti minuti nel primo tempo e addirittura quindici nel secondo, ma tanto basta. La proposta offensiva messicana è strettamente legata a qualche spunto di Dos Santos, e dalle parti di Júlio Cesar non arrivano pericoli, al contrario dei lampi di Neymar che da soli bastano a mettere a soqquadro la retroguardia avversaria.

MOVIOLA – Howard Webb conduce egregiamente una gara facile e che non ha offerto alcun spunto particolare.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Neymar. Nettamente il migliore in campo. Decide la gara con una vera e propria perla, esaltando il pubblico di Fortaleza. Giocate spettacolari anche nella ripresa, è l’unico capace di accendere la lampadina del gioco verdeoro.

PEGGIORE - Torrado. Non assicura la tradizionale sostanza al centrocampo del Messico, tanta corsa ma la qualità resta quella che è.



Brasile

30
Julio César
Portiere
3.00
22
Daniel Alves
Difensore
76′
3.00
4
Thiago Silva
Difensore
43′
2.50
4
David Luiz
Difensore
3.50
12
Marcelo
Difensore
3.50
11
Oscar
Centrocampista
62′
2.50
22
Luiz Gustavo
Centrocampista
3.00
8
Paulinho
Centrocampista
3.00
-
Fred
Attaccante
82′
2.50
11
Neymar
Attaccante
9′ 93′
4.50
29
Hulk
Attaccante
78′
2.50

Messico

3.00
1
J. Corona
Portiere
2.50
2
Rodríguez
Difensore
90′
2.50
15
2.00
18
2.00
6
2.50
21
H. Mier
Difensore
3.00
15
G. Flores
Difensore
58′
3.00
30
C. Salcido
Difensore
1.50
6
Gerardo Torrado
Centrocampista
88′
3.00
17
2.50
14

A disposizione

1
Jefferson
Portiere
 - 
1
 - 
4
Dante
Difensore
 - 
3
Filipe Luis
Difensore
 - 
4
Réver
Difensore
 - 
-
Fernando
Centrocampista
 - 
-
Lucas
Centrocampista
78′
2.50
-
Hernanes
Centrocampista
62′
3.00
-
Jean
Centrocampista
 - 
-
Bernard
Centrocampista
 - 
20
Jadson
Centrocampista
 - 
7

Attaccante
82′ 93′
3.00

A disposizione

 - 
1
 - 
4
D. Reyes
Difensore
 - 
2
S. Meza
Difensore
 - 
5
J. Molina
Centrocampista
 - 
-
Á. Reyna
Centrocampista
 - 
-
J. Aquino
Centrocampista
2.00
16
H. Herrera
Centrocampista
58′ 89′
 - 
17
J. Zavala
Centrocampista
3.00
17
 - 
-
A. De Nigris
Attaccante
2.50
9
R. Jiménez
Attaccante
88′

Allenatore

-
3.00

Allenatore

2.00
-
 
  • Goal
  • Autogoal
  • Rigore
  • Rigore fallito
  • Ammonito
  • Assist
  • Rigore parato
  • Rigore realizzato
  • Rigore sbagliato
  • Espulso per Doppia Ammonizione
  • Espulso
  • Sostituzione IN
  • Sostituzione OUT
  • Infortunato
  • Scelta di Goal.com
  • Top della Partita per Goal.com
  • Flop della Partita per Goal.com
  • Classifica Generale Top&Flop
  • Top della Partita per i Tifosi
  • Flop della Partita per i Tifosi
Risultati
Group A Matchday 1
. CEST
 
Migliori Marcatori
Giocatore   Goal Rigori
Fernando Torres Fernando Torres
Attaccante
Chelsea
5 0
Fred Fred
Attaccante
Fluminense
5 0
Abel Hernández Abel Hernández
Attaccante
Palermo
4 1
Neymar Neymar
Attaccante
Barcellona
4 0
Javier Hernández Javier Hernández
Attaccante
Manchester United
3 1