Goal.com - Home

thumbnail Ciao,
 
2 vs 1
Giocata
febbraio 17, 2013 3:00 p. CET
Stadio Olimpico di Torino — Torino
Arbitro:‬ M. Bergonzi‎
Spettatori:‬ 14000‎
 
Germán Denis 75′ (Rig)
87′ Valter Birsa
 
Uomo Partita
Alessio Cerci
Alessio Cerci
Torino
Valter Birsa
Valter Birsa
Torino
Flop Partita
Ivan Radovanovic
Ivan Radovanovic
Atalanta
Maximiliano Moralez
Maximiliano Moralez
Atalanta

Torino-Atalanta 2-1: Non basta lo squillo di Denis dal dischetto, Cerci e Birsa regalano i tre punti ai granata

Il Torino gioca una grande gara per quasi tutto il match. Granata in vantaggio con Cerci nel primo tempo, pareggia Denis su rigore nella ripresa. Nel finale decide Birsa.

di Andrea Giuttari

Il Torino batte ancora l'Atalanta dopo la cinquina dell'andata e porta a casa tre punti preziosissimi. La squadra di Ventura gestisce e controlla bene il match per quasi tutto il tempo regolamentare. Padroni di casa in vantaggio con Cerci nel primo tempo, nella ripresa pareggia Denis su calcio di rigore. Ma nel finale il neo entrato Birsa trova il guizzo vincente.

FORMAZIONI - I padroni di casa scendono in campo con il consueto 4-2-4. Al centro dell'attacco torna capitan Bianchi, a fianco del confermatissimo Barreto. L'esterno destro offensivo è Alessio Cerci, a sinistra Ventura sceglie Stevanovic. In mediana c'è Vives accanto a Gazzi, solo panchina per Brighi. In difesa fondamentale il ritorno di Angelo Ogbonna, al suo fianco c'è Glik, mentre a destra si rivede Darmian.

Colantuono deve fare i conti con tante assenze a centrocampo: i tre mediani saranno Carmona, Radovanovic e Giorgi. Il tecnico nerazzurro sceglie Maxi Moralez sulla trequarti, a supporto della coppia d'attacco Denis-Brienza. In difesa parte dal primo minuto Bellini sulla destra al posto di Scaloni; Canini e Stendardo sono i centrali, Del Grosso a sinistra.

PRIMO TEMPO - Il match dell'Olimpico comincia su ritmi molto blandi, con le due squadre che si studiano, consapevoli dell'importanza dei punti in palio. Dopo pochi minuti di gioco però è già chiara l'impostazione del match, con i padroni di casa che tengono in mano il pallino del gioco con un buon possesso palla e gli ospiti che aspettano. Al quarto d'ora di gioco arriva la prima palla-goal: è clamorosa l'occasione fallita da Barreto, che sbaglia praticamente un rigore in movimento davanti a Consigli, dopo lo splendido passaggio filtrante di Bianchi.

A questo punto l'Atalanta sembra scossa e viene schiacciata nella propria metà campo, lasciando il solo Denis oltre la linea del pallone. Ne approfitta il 'Toro' che continua a pungere, prima con una bella conclusione di Cerci, poi con capitan Bianchi, che va vicino al vantaggio in più di un'occasione. Ma proprio quando l'Atalanta prova a farsi vedere in attacco, arriva il vantaggio dei padroni di casa con un contropiede micidiale: bel lancio di Barreto per Cerci, l'ex viola converge verso il centro e conclude di sinistro con un bel rasoterra a giro sul palo lontano. Si va dunque al riposo sul risultato di 1-0 per gli uomini di Ventura.

SECONDO TEMPO - Colantuono gioca la carta Livaja per dare più consistenza all'attacco, ma anche ad inizio ripresa è sempre il Torino a fare la partita. E' un ispiratissimo Bianchi a sfiorare il goal con una grande conclusione dal limite: il capitano duetta sempre molto bene con il compagno di squadra Cerci. L'Atalanta non riesce proprio a rendersi pericolosa ed è il Torino a sfiorare ancora una volta il raddoppio: stavolta con un perfetto schema su punizione, che mette Barreto davanti alla porta avversaria, ma è bravissimo Consigli a sventare il pericolo in uscita. Il Torino continua a controllare agevolmente il match, con l'Atalanta che non prova nemmeno a reagire. Al 72' i ragazzi di Ventura vanno vicini al raddoppio con Barreto, che sugli sviluppi di un calcio d'angolo colpisce la traversa da ottima posizione.

Ma passano soltanto due minuti e arriva la doccia fredda per i tifosi di casa: Livaja entra in area e anticipa in uscita Gillet, che lo stende. Per l'arbitro è calcio di rigore e dal dischetto va Denis: la conclusione dell'argentino è potente ma poco precisa, il portiere granata intuisce e tocca il pallone ma non riesce ad evitare il pareggio. Ventura prova subito a reagire e cambia il tandem d'attacco, inserendo Jonathas e Meggiorini. Quando il match sembra scivolare verso il pareggio, arriva la zampata decisiva del neo entrato Valter Birsa, che sfrutta un bel cross di Darmian e insacca con un piatto destro a fil di palo. Nel finale gli uomini di Colantuono non hanno la forza di reagire e Ventura può gioire per una vittoria decisamente meritata.

LA CHIAVE - Dopo un match controllato in lungo e in largo, la giocata del neo entrato Birsa risulta decisiva nel finale, evitando la beffa e regalando a Ventura tre punti d'oro.

MOVIOLA - Nella ripresa Denis reclama un calcio di rigore per presunto fallo di mano della barriera su calcio di punizione dal limite, ma l'arbitro sembra prendere la decisione giusta. Netto anche il rigore fischiato in favore dell'Atalanta su Livaja, che viene steso da Gillet. Per il resto corretti anche tutti i cartellini gialli assegnati.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Alessio Cerci. Sotto gli occhi di Prandelli l'esterno granata offre una prestazione maiuscola: imprendibile quando parte in contropiede, segna un gran bel goal e risulta devastante quando punta il diretto avversario nell'uno contro uno.

IL PEGGIORE - Ivan Radovanovic. Colantuono lo piazza davanti alla difesa, ma lui risulta troppo lento ed impacciato sia in fase di interdizione che di rilancio della manovra. Non riesce mai a dettare i tempi giusti e lo stesso allenatore lo sostituisce all'intervallo.





Torino

1
2.00
5
Angelo Ogbonna
Difensore
3.00
17
3.00
25
Kamil Glik
Difensore
3.00
36
Matteo Darmian
Difensore
87′
3.50
11
Alessio Cerci
Attaccante
42′
4.00
14
Alessandro Gazzi
Centrocampista
3.00
14
Alen Stevanovic
Centrocampista
61′
2.00
20
Giuseppe Vives
Centrocampista
2.50
9
Rolando Bianchi
Attaccante
82′
3.50
10
2.50

Atalanta

3.50
47
2.50
2
3.00
6
2.50
-
2.50
27
2.00
8
Ivan Radovanovic
Centrocampista
46′
2.50
11
Maximiliano Moralez
Centrocampista
81′
2.50
17
Carlos Carmona
Centrocampista
52′
3.50
44
Riccardo Cazzola
Centrocampista
73′
3.50
19
Germán Denis
Attaccante
75′
2.50
23
Franco Brienza
Attaccante

A disposizione

35
 - 
2
 - 
-
 - 
33
 - 
4
Migjen Basha
Centrocampista
 - 
8
Marko Bakić
Centrocampista
 - 
-
Matteo Brighi
Centrocampista
 - 
14
Valter Birsa
Centrocampista
61′ 87′
4.00
69
3.00
-
Jonathas
Attaccante
82′
3.00
-
Abou Diop
Attaccante
 - 
47
Dolly Menga
Attaccante
 - 

A disposizione

 - 
-
Ciro Polito
Portiere
 - 
78
 - 
3
2.50
4
 - 
4
 - 
28
Davide Brivio
Difensore
3.00
5
Luigi Giorgi
Centrocampista
81′
 - 
77
Cristian Raimondi
Centrocampista
3.50
7
Marko Livaja
Attaccante
46′
 - 
9
James Troisi
Centrocampista
 - 
19
Igor Budan
Attaccante
 - 
91

Allenatore

-
 - 

Allenatore

 - 
-
 
  • Goal
  • Autogoal
  • Rigore
  • Rigore fallito
  • Ammonito
  • Assist
  • Rigore parato
  • Rigore realizzato
  • Rigore sbagliato
  • Espulso per Doppia Ammonizione
  • Espulso
  • Sostituzione IN
  • Sostituzione OUT
  • Infortunato
  • Scelta di Goal.com
  • Top della Partita per Goal.com
  • Flop della Partita per Goal.com
  • Classifica Generale Top&Flop
  • Top della Partita per i Tifosi
  • Flop della Partita per i Tifosi
Risultati
 
Migliori Marcatori
Giocatore   Goal Rigori
Ciro Immobile Ciro Immobile
Attaccante
Torino
20 0
Luca Toni Luca Toni
Attaccante
Verona
18 2
Carlos Tévez Carlos Tévez
Attaccante
Juventus
18 1
Gonzalo Higuaín Gonzalo Higuaín
Attaccante
Napoli
17 5
Rodrigo Palacio Rodrigo Palacio
Attaccante
Inter
15 0