Goal.com - Home

thumbnail Ciao,
 
0 vs 1
Giocata
gennaio 27, 2013 3:00 p. CET
Stadio Atleti Azzurri d'Italia — Bergamo
Arbitro:‬ A. Gervasoni‎
Spettatori:‬ 18805‎
 
Uomo Partita
Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy
Milan
Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy
Milan
Flop Partita
Davide Brivio
Davide Brivio
Atalanta
Davide Brivio
Davide Brivio
Atalanta

Atalanta-Milan 0-1: El Shaarawy torna al goal, continua il momento sì per i rossoneri a caccia della Champions

La squadra di Allegri ha giocato parte del secondo tempo in superiorità numerica per l'espulsione dell'atalantino Brivio. La Champions ora è più vicina.

di Vittorio Rotondaro

Il Milan batte l'Atalanta con un goal di El Shaarawy e vola a -6 dalla terzo piazza occupata dalla Lazio entrando di diritto nella corsa per conquistare un posto nella prossima Champions League. I bergamaschi restano invece a quota 23 punti in graduatoria, una situazione non proprio tranquilla per i nerazzurri che dovranno probabilmente lottare duramente per salvarsi sino all'ultima giornata di campionato.

FORMAZIONI- Allegri decide di dare fiducia ancora una volta a Niang schierandolo nel trio d'attacco insieme a Pazzini ed El Shaarawy. Presenti anche Boateng che completa la linea di centrocampo assieme a Flamini e Montolivo. Assente Ambrosini. Nell'Atalanta Colantuono decide a sorpresa di non far giocare Moralez, al suo posto Parra che va a far coppia con Denis in attacco, supportato da Jack Bonaventura.

PRIMO TEMPO - Poche emozioni e tanti sbadigli all' "Atleti Azzurri d'Italia" di Bergamo, con le squadre che fanno poco per infiammare il pubblico presente sugli spalti. Parte bene l'Atalanta tra cui spicca, dopo pochi minuti dall'inizio, la percussione in area di Bonaventura il cui cross impegna Abbiati che smanaccia il pallone togliendolo di fatto dalla portata di Denis, che era pronto a colpire di testa. Lo stesso centravanti argentino prova uno spunto personale poco dopo sfruttando un'indecisione di Zapata ma Abbiati è attento ancora una volta.

I rossoneri sonnecchiano e producono tanto possesso palla senza però mai cercare la conclusione verso la porta di Consigli. La gara diventa così brutta e noiosa, anche a causa delle condizioni non proprio ottimali del manto di gioco che non favoriscono naturalmente la spettacolarità delle trame di gioco.

Poco prima della mezz'ora però, El Shaarawy accende la luce: Niang serve il "Faraone" in area che di destro incrocia splendidamente senza lasciare scampo a Consigli. Il goal dello svantaggio non scuote l'Atalanta che fino al 45' ha una sola occasione (velleitaria) con Parra che spara alto sulla traversa da buona posizione.

SECONDO TEMPO - La gara segue l'andazzo del primo tempo per quanto riguarda le emozioni (praticamente nulle) ma si accende dal punto di vista della durezza degli interventi in campo da parte dei giocatori: ben 11 i cartellini estratti da Gervasoni, tra cui spicca il rosso a Brivio che al quarto d'ora commette un fallo ingenuo dando una violenta ancata a Pazzini e beccandosi giustamente il secondo giallo. Questo episodio scatena una rissa sedata dallo stesso arbitro che distribuisce equamente i cartellini gialli tra le due squadre.

L'uomo in meno costringe Colantuono a togliere una punta (Denis) ed inserire un difensore (Matheu). Il Milan ha però ora la strada spianata e va vicino al raddoppio in due circostanze con Flamini ma in entrambe, Consigli si fa trovare pronto e compie due ottimi interventi. Tantissimi i falli, il gioco viene fermato più volte e lo spettacolo non decolla. L'Atalanta non fa nulla per impensierire il Milan, complice anche la troppa solitudine in area di Parra, mai assistito dai compagni.

Colantuono se ne accorge e inserisce Budan al posto di Cigarini ma le cose non cambiano. Nel finale viene allontanato anche Colantuono che protesta per un giallo dato a Biondini dopo un intervento su Flamini.

CHIAVE - Il Milan non ha fatto una gara da incorniciare ma ha dimostrato di essere cinico sfruttando l'unica occasione creata nel primo tempo. Atalanta mai in partita, a maggior ragione dopo l'espulsione di Brivio che ha di fatto tagliato le gambe agli uomini di Colantuono. Le pessime condizioni del terreno di gioco non hanno poi favorito lo spettacolo, praticamente assente, a scapito invece degli interventi duri che hanno costretto Gervasoni ad estrarre molti cartellini per tenere saldamente il controllo della gara.

MOVIOLA - Buona la prestazione di Gervasoni che ha dimostrato di non perdere mai il controllo nonostante i molti interventi duri a cui ha dovuto assistere durante la partita. Giusto il secondo giallo a Brivio che dà una forte ancata a Pazzini, così come è corretto il giallo per simulazione mostrato a Carmona che si lascia cadere platealmente in area dopo un piccolo contatto con Niang. Si è dimostrata poi idonea la scelta della distribuzione equa dei cartellini durante le risse che hanno rischiato di degenerare ma sono state prontamente interrotte dal deciso intervento del direttore di gara.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - El Shaarawy. Le sue ripartenze in contropiede sono micidiali per i difensori dell'Atalanta. Il goal realizzato è un mix di velocità di esecuzione e freddezza.

IL PEGGIORE - Brivio. E' molto attivo sulla fascia, anche se spesso manca della precisione giusta che gli permetta di andare alla conclusione dopo alcuni ottimi inserimenti. Nella ripresa si fa espellere per doppia ammonizione compromettendo la rimonta della sua squadra.


Atalanta

47
Andrea Consigli
Portiere
78′
3.00
2
3.50
-
Michele Canini
Difensore
3.00
28
Davide Brivio
Difensore
49′ 59′
2.00
-
Michele Ferri
Difensore
24′
2.50
10
Giacomo Bonaventura
Centrocampista
3.00
17
Carlos Carmona
Centrocampista
89′
2.50
21
Luca Cigarini
Centrocampista
80′
3.00
-
Davide Biondini
Centrocampista
84′
3.00
19
Germán Denis
Attaccante
61′
2.50
17
Facundo Parra
Attaccante
2.00

Milan

3.00
32
3.50
5
3.50
17
2.50
20
Ignazio Abate
Difensore
3.00
21
Kevin Constant
Centrocampista
2.50
9
Kevin-Prince Boateng
Centrocampista
2.50
20
Mathieu Flamini
Centrocampista
3.00
18
Riccardo Montolivo
Centrocampista
71′
3.00
11
3.50
9
M'Baye Niang
Attaccante
29′ 89′
3.50
92

A disposizione

-
Ciro Polito
Portiere
 - 
78
 - 
-
3.00
-
Luca Milesi
Difensore
 - 
8
Ivan Radovanovic
Centrocampista
 - 
11
Maximiliano Moralez
Centrocampista
 - 
44
Riccardo Cazzola
Centrocampista
 - 
77
Cristian Raimondi
Centrocampista
24′ 55′
2.50
-
 - 
9
James Troisi
Centrocampista
 - 
91
 - 
19
Igor Budan
Attaccante
80′
2.00

A disposizione

 - 
1
 - 
59
Gabriel
Portiere
 - 
2
 - 
25
 - 
81
 - 
33
Mario Yepes
Difensore
 - 
3
Luca Antonini
Difensore
 - 
4
Sulley Muntari
Centrocampista
 - 
-
Antonio Nocerino
Centrocampista
2.00
-
Bakaye Traoré
Centrocampista
89′
2.00
7
Robinho
Attaccante
85′
 - 
-
Bojan Krkic
Attaccante

Allenatore

-
 - 

Allenatore

 - 
-
 
  • Goal
  • Autogoal
  • Rigore
  • Rigore fallito
  • Ammonito
  • Assist
  • Rigore parato
  • Rigore realizzato
  • Rigore sbagliato
  • Espulso per Doppia Ammonizione
  • Espulso
  • Sostituzione IN
  • Sostituzione OUT
  • Infortunato
  • Scelta di Goal.com
  • Top della Partita per Goal.com
  • Flop della Partita per Goal.com
  • Classifica Generale Top&Flop
  • Top della Partita per i Tifosi
  • Flop della Partita per i Tifosi
Risultati
 
Migliori Marcatori
Giocatore   Goal Rigori
Ciro Immobile Ciro Immobile
Attaccante
Torino
19 0
Carlos Tévez Carlos Tévez
Attaccante
Juventus
18 1
Gonzalo Higuaín Gonzalo Higuaín
Attaccante
Napoli
17 5
Luca Toni Luca Toni
Attaccante
Verona
17 2
Rodrigo Palacio Rodrigo Palacio
Attaccante
Inter
15 0