thumbnail Ciao,
Preziosi, io, re del mercato: «Ho speso oltre 40 milioni e non è finita qui» (TuttoSport)

Preziosi, io, re del mercato: «Ho speso oltre 40 milioni e non è finita qui» (TuttoSport)

«Olivera? Può fare come Borriello».

Preziosi, Borriello e Konko: rinunce pesanti. «Ma indispensabili. E’ difficile strappare alle grandi squadre per lungo tempo giocatori di altissimo spes­sore. Certi ingaggi il Genoa, come tutti i club di fascia media, non li può pagare. Poi le due cessioni hanno re­galato al Genoa soldi freschi da investire sul merca­to. Anche se quei soldi non sono certo bastati...».

Già, l’esborso della sua famiglia è stato notevole... «Quest’anno il nostro bilancio sarà negativo e io dovrò ripianarlo... I nostri investimenti sono di lunga gitta­ta e daranno frutti copiosi. Certo stavolta ho dovuto tirar fuori parecchi milioni. Basta fare due conti: Bor­riello e Konko ci hanno garantito 17-18 milioni, arri­viamo pure a 20 con altre cessioni minori, tipo quella di Masiello. Ma tanto per fare un esempio, il riscatto di Forestieri, che abbiamo lasciato in prestito al Sie­na per completare la sua maturazione, è costato qua­si 5 milioni. Modesto, Mesto e Bocchetti peseranno per altri 15 milioni. E poi Palladino, Gasbarroni, Po­tenza mica ce li hanno regalati. Insomma ad ora la spesa è stata di oltre 40 milioni a fronte, di un ricavo, diciamo, di 20. E non è finita qui...».

Preziosi, finora, re del mercato. Meglio di Morat­ti, Berlusconi, De Laurentiis... «E’ vero, ho speso tanto. Ma l’ho fatto perché ce n’era la necessità. A me non piace vantarmi né pensare di essere più bravo degli altri solo perché finora ho inve­stito più soldi. Poi siamo solo all’inizio del mercato. Ve­drete che le big metteranno a segno colpi che noi, so­cietà media, possiamo solo sognare».

Olivera, pare una curiosa tentazione. Finora in Italia ha fatto pochino...
«L’anno scorso si avevano dubbi su Borriello poi sap­piamo tutti com’è andata a finire. Possiamo scommet­tere sull’uruguaiano e vincere. Ha talento, lo ha dimo­strato in questi ultimi tempi nel Penarol. Deve solo migliorare la... testa. E poi Gasperini è convinto di riuscire a farlo emergere...».

Sullo stesso argomento